Brought to you by ISI-CNV

L'ipnotismo, il magnetismo e la dottrina dei medii

I capitoli contenuti in quest' opuscolo sono tratti da un'opera che ha per titolo: Le armonie universali, la quate è essa stessa complementare di altra opera intitolata : Il frazionamento dell' Infinito ; questi due volumi formano la prima parte della nuova filosofia, alla quale abbiamo dato la denominazione di Onniteismo.

Perché al lettore non sia indispensabile la conoscenza di questa prima parte dell' Onniteismo, per ben comprendere le dimostrazioni che sono qui esposte, è soltanto necessario che gli vengano somministrati taluni schiarimenti concernenti iprincipii dai quali esse emergono.

I fenomeni detl'ipnotismo rimangono incomprensibili ed inesplicabili, quando si considerino isolatamente dall' anima che li produce e che sola può generarli. E' d'uopo però che si cessi dal figurarsi l'essere animico, come è stalo finora ritenuto, un puro spirito, completamente immateriale, mentre esso è, precisamente al contrario, organizzato alla sua maniera, non soltanto per produrre, nel suo foro interno, il pensiero, ma anche per farlo esternamente irradiare ; e si devono altresì trasportare su ciascuno dei raggi che esso projetta, le facotlà dei sensi, le facoltà affettive, le facoltà intellettive che si trovano in esso, e comunicarle ai varii esseri con i quali egli vuole entrare iti relazione. In tal modo soltanto si possono comprendere i fenomeni dell' ipnotismo sotto l'azione della volontà radiante che li compie a distanza.

Il magnetismo ci è tuttora ignoto, nelle sue cause determinanti, quanto l'ipnotismo, perchè ci manca parimenti la conoscenza dell'anima per poter descrivere i fenomeni specialmente magnetici, differenti dai fenomeni ipnotici. Ed inoltre, come si vedrà in seguilo, le meraviglie del magnetismo, per compiersi, richiedono, non soltanto l'intervento dell'anima, ma altresì quello del secondo corpo che esercita la sua azione nel compimento di tali fenomeni, del quale secondo corpo faremo comprendere l'esistenza.

La medianità, che esprime la comunicazione tra gli uomini e coloro che hanno abbandonata la vita umana, spiega la sopravvivenza dell'anima dopo la morte del corpo.

Infatti, i fenomeni che sono la conseguenza di tali comunicazioni, cosa che è facile verificare con precisione scientifica, portano seco la prova della esistenza delle intelligenze invisibili che li producono. Ma, siccome l'intelligenza è inseparabile dal pensiero, e questo non può appartenere se non all'essere che lo estrinseca in una maniera intenzionale, in qual modo si potrebbe non riconoscere allora la presenza di questo essere, là, dove egli produce fatti, che divengono inesplicabili senza la sua partecipazione? E poiché gti aiti intelligenti, in tal guisa generati, appariscono indipendenti da ogni intervento corporeo, non si può dunque attribuirli che ad una potenza animica, la quale svela l'esistenza dell'anima, e dimostra la sua sopravvivenza al di là della vita umana.

Nondimeno l'anima non può bastare all'essere disincarnato per manifestarsi; gli occorre anche il secondo corpo che ciascuno di noi possiede, che egli stesso possedeva prima della morte, e che ha conservato per sostituire quello che ha perduto. Altrimenti non vi sarebbe un legame sufficiente per istabilire le comunicazioni tra lo spirito disincarnato ed il medio, ed allora nessuno dei fenomeni ricercati potrebbe avverarsi.

Prima di fare l'esposizione dell' ipnotismo, del magnetismo e della medianità, per posare ciascuna di queste tre scienze sopra fondamenta incrollabili, è mestieri dimostrare l'esistenza indiscutibile dei punti di sostegno sui quali realmente poggiano.

Lo spazio assai ristretto del quale disponiamo, ci vieta descrivere qui l'organismo dell'anima umana, della quale abbiamo fatto uno studio profondo, ma, ciò non ostante, in uncapitolo speciale daremo le prove incontestabili della sua esistenza, prendendo per base l'osservazione dei fenomeni che la concernono e fanno comprendere l'azione sua interamente indipendente dal corpo.

Faremo pure conoscere il secondo corpo, che nell'uomo si unisce al corpo umano, e negli esseri disincarnati diviene il corpo apparente.

Ma queste nozioni rimarrebbero sempre incomplete se non facessimo una esposizione, che per sommi capi descriva le origini ed il funzionamento dei fluidi imponderabili, dei fluidi vitali, produttori dei fenomeni fisici; e dei fluidi psichici generatori dei fenomeni del pensiero.

La parte importante che sostengono questi fluidi, rischiarerà colla sua luce viva, le ombre oscure che celano ancora ben molle verità, le quali diverranno evidenti sotto i novelli aspetti con i quali le faremo conoscere.

Finalmente, un'appendice posta nelle ultime pagine del presente opuscolo, spiegherà in una maniera sommaria (col mezzo di una acconcia figura) le formazioni atomiche che distinguono la materia del corpo umano da quella del secondo corpo. 1 differenti tessuti sono formati dagli atomi, se ci si permette di così esprimerci, che rendono facile il compimento di fenomeni notevoli, i quali non potrebbero diversamente avverasi, e che al tempo stesso fanno concepire, per esser prodotti, delle leggi che essenzialmente differiscono dalle nostre.

prima nota. — La denominazione di essere umano-angelieo od anche semplicemente angelico, designa uno stato superiore al regno umano.

Egualmente il corpo angelico e la materia angelica, come il corpo arcangelico e la materia arcangelica, ai quali sarà fatta più tardi allusione, provengono sia dal regno angelico, sia dal regno arcangelico. Queste denominazioni, indipendentemente da ogni cullo, sono siale adottate per evitare la creazione di parole nuove.

seconda nota. — I numeri che nella intestazione dei capitoli, indicano la loro divisione per serie ternarie, si trovano invertiti in maniera, che il termine più basso dei tre, vale a dire il numero 1, è sempre situato alla base della serie, per la ragione che tutto ciò che ha minor valore nella natura, vi occupa l'ultimo posto, che è il più basso. La stessa disposizione si trova nella tavola della serie delle medianità, la quale deve esser egualmente letta dal basso all' alto.

Table of Contents 

L'essere umano nell'anima sua e nella sua corporeità

PROVE DELL'ESISTENZA DEL SECONDO CORPO AGGIUNTO AL CORPO UMANO

PRINCIPII GENERALI SULLA ORIGINE DEI FLUIDI ATTIVI

SCIENZE PSICHICHE SUBBIETTIVE E VEGGENTI

L'IPNOTISMO

IL MAGNETISMO

CAUSE DETERMINANTI LE MEDIANITÀ ED I FENOMENI CHE ESSE PRODUCONO

CAUSE DEI FENOMENI DELLA MEDIANITÀ AD AFFETTI FISICI (*)

CAUSE DEGLI EFFETTI DI LEVITAZIONE

CAUSE DEGLI EFFETTI DEI TRASPORTI CORPUSCOLARI

CAUSE DEGLI EFFETTI PARTICOLARMENTE INTELLIGENTI

CAUSE DEI FENOMENI DELLA MEDIANITÀ COMUNICATIVA

CAUSE DEI FENOMENI DI MEDIANITÀ SENSORIA

CAUSE DEI FENOMENI DI MEDIANITÀ AFFETTIVA

CAUSE DEI FENOMENI DI MEDIANITÀ INTELLETTIVA

CAUSE DEI FENOMENI DELLA MEDIANITÀ SUPREMA.

APPENDICE

NOTIZIE SULL' ONNITEISMO

 
Analytical Index
 


Book Title : L'ipnotismo, il magnetismo e la dottrina dei medii
Author : PRIVAT D'ANGLEMONT Alexandre
Editor :
http://www.pnl-nlp.org/courses/viewcourses.php?code=--select--&email=